Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) del 19/02/2020, firmato a Roma da A.G.C.I.-Culturalia, Confcooperative Cultura Turismo e sport, Culturmedia Legacoop, SLC.CGL, FISTEL.CISL e UILCOM-UIL si applica ad artisti, tecnici, amministrativi e ausiliari dipendenti da società cooperative e imprese sociali operanti nel settore della produzione culturale e dello spettacolo, regolandone, in maniera precisa e puntuale, aperta e innovativa, i molteplici aspetti che caratterizzano il rapporto lavorativo.

Il nuovo CCNL allarga il suo campo di applicazione, riconoscendo e salvaguardando tutte le professionalità della cultura, dell’arte, dello spettacolo e della creatività, compresi i lavoratori che operano nel settore digitale. Ogni profilo professionale del personale amministrativo, dei tecnici e degli operatori dello spettacolo, degli artisti e dei creativi è classificato e distinto in vari livelli di qualificazione e retribuzione.

Il Contratto Collettivo, inoltre, disciplina nuove modalità di lavoro come il “Telelavoro” e il “lavoro agile” (smartworking), definisce e tutela il lavoro intermittente, il lavoro parziale, il  lavoro stagionale e l’apprendistato.

Altre importanti novità riguardano l’indennità di trasferta per i lavoratori fuori sede, l’assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori a tempo indeterminato, il diritto all’indennità economica di malattia INPS per i lavoratori intermittenti e la definizione di una forma di previdenza complementare per l’erogazione di prestazioni pensionistiche ai soci lavoratori.

Per approfondire, trovi il testo integrale in allegato