Bonus INPS

BONUS INPS SPETTACOLO

Con l’approvazione del Decreto Sostegno del 22/03/2021  è previsto un bonus omnicomprensivo legato a 3 mensilità di  2400 € per gli iscritti al fondo pensioni lavoratori dello spettacolo in possesso dei seguenti requisiti:

📌 iscrizione al Fondo pensioni dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati dal 1° gennaio 2019 al 23 marzo 2021, da cui derivi un reddito nel 2019 non superiore a 75.000 euro (qs reddito è stato ampliato, prima era pari ad € 50.000); Il richiedente non deve essere titolare di pensione, né di contratto di lavoro subordinato indeterminato ad eccezione di quello intermittente senza corresponsione dell’indennità di disponibilità.

📌 iscrizione al Fondo pensioni dello spettacolo con almeno 7 contributi giornalieri versati dal 1° gennaio 2019 al 23 marzo 2021 da cui derivi un reddito nel 2019 inferiore a 35.000 euro, il richiedente non deve essere titolare di pensione, né di contratto di lavoro subordinato indeterminato ad eccezione di quello intermittente senza corresponsione dell’indennità di disponibilità.

Essendo cambiati i requisiti rispetto ai bonus precedenti, vi invito a verificare il nuovo reddito 2019 previsto per accedervi, nonché i contributi previsti; per qs ultimi occorre controllare le chiamate/ex agibilità sul cloud Artlife per i soci di Puntomusic, o in alternativa fare una verifica nella vostra pagina contributiva Inps.

Ai fini dell’accesso potranno fare questa richiesta, fermi i requisiti di cui sopra, coloro che abbiano un contratto attualmente attivo (ad eccezione di quello indeterminato non intermittente, a meno che per quest’ ultimo ci sia corresponsione di indennità di disponibilità) e coloro che siano al momento disoccupati .

Il bonus spettacolo inoltre è compatibile con la Naspi.(il cui rinnovo è stato peraltro sospeso dal Decreto)

A coloro che avessero richiesto precedentemente il Rem e/o intendano chiederlo o rinnovarlo, (visto che il decreto lo ha prorogato per altre 3 mensilità, prevedendo tra l’altro requisiti meno restrittivi) essendo lo stesso non compatibile con il bonus, consiglio di rivolgersi al Caf / Patronato attraverso il quale ne abbiano fatto richiesta, ai fini di valutare la soluzione migliore; lo stesso suggerimento va a coloro che abbiano richiesto il reddito di cittadinanza, che dalle prime interpretazioni del decreto sembra essere cumulabile, ad integrazione, con il bonus spettacolo, ma per questo è meglio rimandare alla circolare INPS .

Il Decreto Sostegno prevede inoltre un contributo a fondo perduto per le imprese e partite IVA, per cui suggerisco a coloro che abbiano tali requisiti di consultarsi con il proprio commercialista, anche se da una prima interpretazione del decreto sembra compatibile con il bonus spettacolo.  

Ricordo che i bonus non sono cumulabili tra di loro, lo sono invece con l’assegno di invalidità e non concorrono alla formazione del reddito.

La domanda dovrà essere presentata sul sito INPS entro il 30/04/21; si attende la circolare INPS per verificare se per i precedenti beneficiari il rinnovo sarà  automatico oppure occorrerà fare una nuova domanda; vi ricordo che dall’ottobre scorso è obbligatorio accedere al sito INPS con lo SPID, pertanto chi non l’abbia ancora chiesto si premuri di farlo, in quanto potrebbero sopprimere il PIN INPS da un momento all’altro.

Ad oggi il sito INPS non è ancora aggiornato e predisposto ad accogliere le domande, né tantomeno è stata pubblicata una loro circolare, sarà mia cura avvisarvi appena lo stesso sarà attivo, invitandovi a controllare periodicamente anche il sito www.puntomusic.it nella sezione “notizie ed eventi” dove riportiamo settimanalmente gli aggiornamenti per i soci.

Nel caso i soci di Puntomusic abbiano bisogno di suggerimenti e aiuto in merito ai requisiti e alle modalità di richiesta dei bonus, contattino gli uffici in modo da poter essere aggiunti nei gruppi whatsapp creati  per supportarvi.

Confidiamo che entro fine settimana l’INPS  predisponga il proprio sito per accogliere le domande.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn