Ripartenza settore spettacolo

Matrimoni: approvato il protocollo dal Cts

Il Cts ieri 21 maggio 2021 ha approvato le regole per i matrimoni 2021.

La data stabilita dall’ultimo decreto del governo per i matrimoni è quella del 15 giugno. Alla ripartenza andranno applicate le regole di sicurezza illustrate dalla Conferenza delle Regioni nelle Linee guida per la riapertura di diverse attività. Ci sono però delle novità: rispetto al documento delle Regioni, infatti, sarebbe stato tolto l’obbligo di avere un Covid manager ogni 50 invitati. Inoltre, dal momento che tutti gli ospiti (ma anche gli sposi) dovranno esibire il certificato di vaccinazione, guarigione o il tampone negativo eseguito nelle 48 ore precedenti, non sarà più necessario imporre un numero massimo di partecipanti.

Successivamente alla cerimonia occorrerà comunque mantenere l’elenco  dei partecipanti per un periodo di 14 giorni. Così come resta l’obbligo,per gli ospiti, di misurazione della temperatura corporea, conaccesso vietato nel caso in cui dovesse risultare superiore a 37,5 °C.

Qui di seguito le norme che regoleranno gli operatori dello spettacolo che parteciperanno alle cerimonie, nell’articolo il protocollo completo:

Il green pass

Tutti gli invitati, al loro arrivo, secondo il protocollo dovranno mostrare il green pass per poter dimostrare di avere uno dei tre requisiti necessari per poter accedere al banchetto: vaccinazione almeno con la prima dose inoculata però da più di 15 giorni, guarigione dal Covid, oppure un tampone negativo eseguito almeno 48 ore prima. All’ingresso tutti dovranno comunque sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea. Inoltre, “è facoltà della struttura organizzare apposita area di screening con test antigenici, effettuati da personale sanitario, al fine di ridurre il rischio di contagio in occasione dell’evento”

Fotografi con la mascherina se più vicini di un metro

I fotografi dovranno indossare la mascherina chirurgica qualora dovessero trovarsi a una distanza interpersonale inferiore a 1 metro dagli invitati (e dagli sposi)
e organizzare il servizio fotografico in modo responsabile e
prediligendo i criteri di prevenzione anzidetti, quali regole comuni per
chiunque.

Distanza di tre metri per i gruppi musicali

I gruppi musicali dovranno distanziarsi dal pubblico di almeno 3 metri,
qualora non provvisti di barriere antidroplets in prossimità del
microfono. Dovranno indossare la mascherina chirurgica esclusivamente nel caso in cui
debbano spostarsi nelle aree comuni interne (recarsi in bagno, al bar,
ecc.)
. Particolare attenzione e/o idoneo presidio monouso dovrà
essere impiegato nell’utilizzo del microfono, qualora non di uso
strettamente personale. Sono consentiti spettacoli e/o esibizioni
artistiche di qualsiasi natura purché possa sempre essere rispettata la
distanza interpersonale di un metro.

Via libera ai balli

All’esterno si potrà ballare. Dentro il locale, invece, gli eventi con ballo in spazi interni andranno organizzati con tempistiche predefinite, garantendo una superficie pro capite pari a 2 metri quadri, potenziando il ricambio d’aria dei locali. Le pause danzanti, comunque, non potranno superare i 15 minuti.

 
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn