Ripartenza settore spettacolo

Spettacolo: in arrivo nuovi ristori

Nel decreto atteso domani in Consiglio dei ministri 1,5 miliardi per spettacolo, sport e turismo. Stop alla cassa Covid, parte il Fondo integrazione salariale.

Secondo le prime indiscrezioni sono questi i settori a cui verranno destinati i prossimi ristori, ovvero i più colpiti dalle ultime restrizioni. Nel primo ci sono discoteche e sale da ballo, chiuse per decreto fino al 31 gennaio, per le quali c’è sul tavolo anche un aiuto tributario e uno stop ai contributi; ma anche cinema e teatri dove più dei limiti alle capienze pesa la fuga degli spettatori spaventati dal contagio. Dopo un 2021 chiuso con il 71% di incassi in meno rispetto alle medie pre-pandemiche, i botteghini dei cinema continuano a languire, e lo stesso accade a teatri, concerti e spettacoli vari. Al punto che ieri è stato direttamente il presidente della Siae Mogol a chiedere aiuto per lettera al premier Draghi e al ministro della Cultura Dario Franceschini. Per gli operatori sono previsti aiuti forfetari, pensati per coprire almeno una parte delle perdite dei primi tre mesi 2022.

Arriveranno quindi nuovi bonus per gli operatori dello spettacolo? Non resta che attendere l’uscita del nuovo decreto ed incrociare le dita.

Nel link l’articolo completo del SOLE 24 ORE

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn