Interviste nel mondo dello Spettacolo

Ten questions to: Alberto Gobbi

La sua storia:

Alberto Gobbi – Dj’s Manager.

Dalla sua grande passione per la musica nel 2000 conosce il Dj Cristian Marchi e decide di iniziare un percorso lavorativo con lui .

Nasce quindi la sua prima agenzia (che prende il suo nome) e raccoglie diversi artisti da tutta italia.

Il lavoro sembra funzionare e nel tempo lavora e aiuta a sviluppare talenti come: Nari & Milani, Djs From Mars, Rudeejay ed infine proprio dalla sua città (Brescia) ha la grande soddisfazione di arrivare con VINAI alle classifiche di tutto il mondo .

Oggi Alberto, è socio di diverse agenzie di booking e mgmt, lavora con artisti di tutto il mondo, è editore ed è anche socio di una etichetta discografica.

Siti di riferimento:

www.albertogobbi.com; www.enne2.com; www.virgomm.com

 

 

1Q – Interviste di Puntomusic 

Ciao Alberto,

secondo la tua grande esperienza qual è lo Stato ad oggi in cui un Dj può trovare più sbocchi interessanti nel panorama mondiale?

Attualmente diciamo che per un dj è molto più facile che trovi sbocchi a livello discografico mondiale in confronto a qualche anno fa ma, con risultati forse meno interessanti, in quanto negli ultimi anni a livello musicale il trend è cambiato un pochino.

A cosa stai lavorando? E come prevedi la ripresa in Italia e nel mondo in merito al settore musicale ?

Sto lavorando a diversi progetti per l’Estate 2021, sono sicuro che appena si potrà ci sarà talmente tanta voglia di divertirsi che nel nostro settore si apriranno moltissime nuove possibilità, il problema sarà capire quando.

Hai nuovi progetti per il futuro?

Si ho nuovi progetti che riguarderanno soprattutto l’estero, che non riguarderanno la musica ma che saranno ad essa collegati.

Nella tua fantastica carriera qual è l’artista con cui hai lavorato che ti ha dato più soddisfazione ?

Fare un nome sarebbe poco elegante nei confronti dei tanti con cui ho lavorato, posso solo dire che in modo diverso e con diversi artisti ho avuto delle grandissime soddisfazioni e ne ho ancora, per citarne qualcuna, la partecipazione a diversi festival di importanza mondiale come Tomorrowland e Ultra, ma quella che ricordo con sempre con più emozione è il nostro progetto UDJ ( progetto di beneficenza ) che con l’aiuto di diversi ragazzi che fanno parte del mio staff, abbiamo negli anni portato avanti con tutti gli artisti del nostro roster e che ci ha visto raccogliere in 10 anni quasi 500.000 euro, che sono stati dati a diverse strutture ( Associazione bambino emopatico Brescia, costruzione di un campo da calcio in un comune terremotato, Dynamo camp, solo per citarne dei più grossi ).

Quali sono secondo te le carte vincenti affinché un Dj possa diventare famoso ?

Estro, capacità mediatiche, talento e fortuna.  

Quali sono ad oggi le tendenze più cool nel panorama musicale mondiale? 

A livello italiano sicuramente la Trap, mentre per parlare di musica dance, la Melodic Techno.

Se non avessi fatto il Manager nella vita che cosa ti sarebbe piaciuto essere?

Una Rockstar . 

Cosa consiglieresti ad un giovane che sogna di fare il tuo lavoro?

Di scordarsi di avere una famiglia, scherzi a parte … E’ una vita di grossi sacrifici  soprattutto per le persone che ti sono vicino … tu sei sempre in giro magari in posti bellissimi e in hotel 5 stelle, mentre loro non ti vedono quasi mai .

Qual è la tua massima?

Il lavoro prima o poi paga.  

Svelaci un segreto di te che non hai mai detto a nessuno e che ora finalmente hai deciso di rivelare 😁

Che mi hanno sempre pagato per un lavoro che avrei fatto anche GRATIS.

Intervista ad Alberto Gobbi by Umberto Salvati 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn